Cosa succede quando diventi niente e tutto?

Si chiama morte.

Potrei continuare a descrivere le innumerevoli osservazioni e previsioni che coinvolgono questo concetto onnipresente nella nostra società (quasi un’ossessione religiosa) ma ho un’idea migliore.

Perché le persone non sono state ossessionate da quello che è successo prima che tu nascessi qui?

Sicuramente se credi che ci sia qualcosa dopo, allora ci sarebbe sicuramente qualcosa prima. Entrambi sono infiniti e quindi potrebbero benissimo contenere ciò che un essere umano potrebbe chiamare tutto. (Fai attenzione a non commettere l’errore di onniscienza dicendo “tutto / tutti / ovunque” perché non solo è impossibile per qualsiasi attributo che potresti attribuire, ma semplicemente non possiamo saperlo, anche per un arco di tempo infinito. È utile iperbole, tuttavia.) Ma ovviamente, dal punto di vista umano, la distesa prima e dopo l’esistenza fisica non è praticamente nulla, dal momento che non abbiamo prove concrete o chiare indicazioni su cosa potrebbe essere.

In termini di vita e di vita, diventare nulla può essere solo un pensiero o sentimento soggettivo. Questa è una forma di autovalutazione comune alle persone depresse. Niente e tutto è una contraddizione, l’uno cancella l’altro. Niente può significare vuoto come nello spazio vuoto. Tutto denota più cose o sostanze effettive non specifiche. Qualcosa di simile alla realtà virtuale.

Bene, diventerai il vuoto. Stavo solo scherzando.

In modo spirituale, non possiamo mai sapere perché nessuno è mai tornato per dirci come è andato il viaggio, ma in modo scientifico sarai diviso in due parti in cui sarai in trasferimento o collisione infiniti rendendo il bianco nero e rendendo il bianco nero.

Non sei già niente e tutto. Tutti gli atomi nel tuo corpo e gli atomi in tutto ciò che ti circonda hanno spazi tra i loro componenti mobili e sono tutti tenuti insieme dalla stessa forza. Quello spazio è “nulla”, gli atomi sono gli stessi in “tutto” e la forza vitale in te è la stessa di ogni essere vivente. Alcune persone chiamano questa forza “Dio”. I fan di Star Wars la chiamano “la Forza”. Altri lo chiamano “natura” o “universo” o “forza universale”. Ma SEI connesso e parte di tutto.

Il cambiamento è di nuovo aumentato per far avanzare la nostra specie in un’altra dimensione di comprensione. I concetti di vecchio non sono mai morti, ma sono stati dimenticati per un breve periodo in modo che potessimo imparare di nuovo a tornare alle cose che per eoni sono rimaste nascoste in bella vista. Suggerisco, man mano che cresco, che molti hanno volontariamente posto in loro l’arresto per diventare ciò che siamo per una falsa sicurezza. Lo vedo come un destino? Sì … ma solo questa volta ponendolo nella confusione del mix emotivo e la mancanza di comprensione nella nostra durata infinita, molti hanno privato di andare avanti senza lezione. C’è stata una lotta quando il nostro essere ha scelto di fare una scelta. La nostra guida si è infilzata, e così la definizione di infinita saggezza è stata posta da coloro che non sono stati interessati per riportarci alla comprensione. L’ego individuale divenne la dicotomia del SÉ e divenne così il peccato che ci portò via dalla nostra totalità come UNO. Tutto condivide alla perfezione quando diventa immobile e la differenza diventa obsoleta quando tutto si ferma … non riesci a vedere come quelli del vecchio parlavano in riferimento a quell’atto? Da niente tutto è fatto. Quando chiudi il respiro e rallenti la tua coscienza, si altera a uno stato superiore. Questo lo chiamiamo un sogno. Mentre svolgiamo la questione (leggera) che abbiamo confuso, abbiamo dimostrato ciò che facciamo la scelta di dimenticare. La materia è solo luce a vibrazioni differite, quindi ora “all’inizio era la parola” ha senso? “Era senza forma e vuoto”? Non c’è stato nulla fino a quando non abbiamo cambiato la vibrazione in modo che ciò che è stato espulso all’inizio era luce e oscurità? Il primo momento al di fuori del nulla c’era luce e notte. Come ho detto prima, c’erano quelle entità che hanno fatto la scelta di uscire dall’UNO. L’interferenza non è mai stata il vero insegnamento della longevità. Quindi una divisione delle nostre guide è stata intrecciata in noi e hanno visto / capito che era buono. Questo è stato il primo giorno di questa dimensione. Per bene desidero interpolare che la sua connotazione porta molto più di quella della nostra attuale definizione di buono / cattivo? Si riferisce alla fine di ciò che alcune guide hanno scelto di iniziare. La separazione in azione giungerebbe inevitabilmente a un eterno stato di felicità … Niente e tutto. Il VUOTO All’inizio era il primo e l’ultimo giorno e abbiamo visto che era buono.

Quando diventi “niente e tutto”, “tutto e niente” accade proprio in quel momento stesso … Spero che tu abbia ottenuto “niente e tutto” da questa risposta.

Questa è una domanda piuttosto vaga. Darò una risposta altrettanto vaga.

Tu diventi