Come definire la mia anima

La consapevolezza (anima) è la forma di lavoro specifica del funzionamento dell’energia inerte in un sistema specifico chiamato sistema nervoso. Pertanto, la consapevolezza non è nemmeno la parte diretta della creazione poiché è la creazione di un insieme di oggetti creati come energia inerte e sistema nervoso. Ha nascita quando appare lo stato di risveglio e morte nel sonno profondo. Prende vita ogni giorno e muore ogni giorno (Nityajatam … Gita). Certo, è eterno rispetto al corpo perito e tale eternità non è assoluta ma solo relativa (Hanyamane sharire … Gita). Con tale conoscenza, l’anima dovrebbe riconoscere che è solo la creazione della creazione e che mai può essere il creatore. Sulla base di questa ragione, lo sforzo spirituale è necessario per l’anima. Se l’anima è Dio, non è necessario uno sforzo spirituale. Ogni anima può diventare Dio avendo la possibilità di diventare incarnazione umana solo per volontà di Dio. Lo sforzo spirituale porta la meritevolezza dell’anima e la principale qualità meritevole non è quella di aspirare a diventare Dio. Pertanto, il passo fondamentale è riconoscere se stesso come parte della creazione e non come il creatore. Tale conoscenza del riconoscimento dell’individualità dell’anima è Rajas.

La consapevolezza inizia dallo sviluppo della mente (manomayakosha), progredisce attraverso l’intelligenza (vignanamayakosha) e termina nella beatitudine (anandamayakosha). Tutti questi cinque costituiscono lo sviluppo della consapevolezza da elementi inerti. Le prime due parti sono puramente inerti e le altre tre sono puramente consapevoli. La consapevolezza non è né materia (sistema nervoso) né energia (energia nervosa) ma è una forma di lavoro specifica di energia nervosa e la natura specifica è dovuta al sistema nervoso specifico solo in cui l’energia inerte funziona specificamente. La consapevolezza è solo un’attività, il che significa conoscere come altre attività come camminare, parlare ecc. Questa attività è svolta dalla macchina specifica chiamata sistema nervoso e forma specifica di energia inerte che funziona nel sistema nervoso, chiamata come energia nervosa. Tale consapevolezza che dipende dalla materia e dall’energia è solo un elemento evoluto nel corso dell’evoluzione dell’essere umano dai cinque elementi puramente inerti (akashat … purushah-Veda). Tale consapevolezza è sempre molto limitata (alpajna) che si è sviluppata dalla fase inerte (ajna). La consapevolezza di Dio è totalmente diversa, il che è onnisciente (sarvajna).

Il secondo passo successivo dopo il riconoscimento di se stesso come parte della creazione e non del creatore è l’analisi profonda dell’anima, del percorso spirituale e dell’obiettivo spirituale finale. Questa conoscenza analitica che segue il riconoscimento dello stato reale dell’anima rappresenta la qualità media chiamata Sattvam, che è la fonte della conoscenza analitica. Questa fase è molto importante perché questa analisi spirituale media porta alla conclusione corretta finale. È necessaria molta pazienza, che è anche l’aspetto di Sattvam rappresentato da Vishnu.

Si dice che l’anima secondo le Scritture che ho incontrato sia parte integrante di un’entità superiore chiamata Super anima (Dio). Quindi, la nostra vera identità è che siamo un’anima e questo corpo è solo una copertura che ci viene data. L’anima è qualitativamente una con l’anima super ma quantitativamente infinitesimale rispetto all’anima Super. Pertanto non può essere né creato né distrutto in alcun modo possibile. Quando si verifica la morte non è la morte dell’anima MA la morte del corpo che indica che il corpo non è più in grado di mantenere l’anima. L’anima verrà quindi trasferita su un altro corpo e l’intero processo avrà inizio … nascita, crescita, morte ecc. Il corpo non è necessariamente un corpo umano. Può essere di qualsiasi organismo vivente a seconda del tuo karma.

All’inizio l’anima non è l’identità individuale. In tutto il mondo si conclude con il soggetto dell’unicità. Quando sei consapevole o ti rendi conto di essere lo stesso essere in animali, stelle, pianeti e galassie che esiste come uno è l’anima.

  • Anima, è la coscienza completa o consapevolezza completa.
  • L’assenza di incoscienza è definire un’anima.

Saluti

Sam

Possiamo definirlo come un’energia. Come l’elettricità che alimenta il ventilatore, la luce e molti di questi strumenti l’anima alimenta gli organi della vista, dell’udito, del respiro e di altri organi delle attività dell’uomo.

essendo l’ego non puoi definire la tua anima. la tua anima si definisce.