Quali paesi fanno meditazione?

I paesi non meditano, lo fanno le persone. Un Paese è un territorio geografico definito da confini. Un paese non ha una mente cosciente, una sensibilità o una consapevolezza. Il paese è un costrutto umano, creato come prodotto della storia. Quindi no. I paesi non possono mai meditare. Le persone invece possono e lo fanno. Ogni paese aperto al mondo ha alcune persone che meditano. Sebbene sia difficile fornire qualsiasi numero, l’India ha di gran lunga il maggior numero di meditatori. I paesi asiatici con la maggioranza della popolazione buddista hanno anche un gran numero di persone che meditano.

La meditazione viene sempre più convalidata dalla scienza moderna come un modo per raggiungere una salute fisica e mentale ottimale. Per questo motivo, la meditazione sta vedendo un enorme aumento di popolarità in tutto il mondo. Persone provenienti dal Nord America, dal Sud America, dall’Europa e dall’Oceania stanno intraprendendo la meditazione con entusiasmo.

Solo quei paesi che sono frenati da vincoli politici e teologici regressivi si oppongono alla meditazione, allo yoga e ad altre pratiche benefiche simili.

Molte persone in diversi paesi del mondo praticano la meditazione. Ciò include Stati Uniti, Europa e molti paesi asiatici con popolazione buddista a parte l’India, dove meditano lac di persone di diverse sette. Negli Stati Uniti e in Europa molti insegnanti indiani hanno diffuso diverse forme di meditazione, vale a dire Sw. Vivekananda, Sw. Ram tirth, paramhansa Yoganandji, Maharishi Mahesh Yogi, Muktandji e molti altri.

La maggior parte dei paesi del mondo ha insegnanti di meditazione o offerte di pratiche. In questi giorni, puoi persino imparare online. In realtà conosco due grandi app chiamate 1giantmind o headspace che è un buon punto di partenza se sei interessato.

Tutte le religioni praticano la meditazione – le loro esperienze sono registrate attraverso Mystical Writings, che pochi capiscono.